Servizi - Studio PANCALLO

Vai ai contenuti

Menu principale:

"Sorridere migliora la vita"


CHIRURGIA ORALE

La chirurgia orale comprende tutta una serie d'interventi che hanno il compito di rimediare a situazioni anatomiche sfavorevoli ed irreversibili. Si occupa di estrazioni dentali, residui radicolati, rimozioni di radici o denti inclusi o semi-inclusi nell'osso, asportazione dell'apice del dente coinvolto in processi infiammatori non trattabili con la sola endodozia, asportazione di cisti e piccole malformazioni del cavo orale, rialzo del seno mascellare mediante innesto di biomateriale a scopo impiantoprotesico. La maggior parte degli interventi vengono eseguiti in anestesia locale e solo raramente in sedazione.







ENDODONZIA

Con il termine endodonzia si intende quella branca dell'odontoiatria che si occupa della terapia dell'endodonto, ovvero lo spazio all'interno dell'elemento dentario che contiene la polpa dentaria, costituita da componente cellulare, vasi e nervi.
Si ricorre alla terapia endodontica qualora una lesione cariosa o traumatica abbia determinato una alterazione irreversibile del tessuto pulpare, fino alla necrosi dello stesso.
Le tecniche endodontiche si dividono in terapia ortograda, quando è possibile operare attraverso il dente stesso, percorrendo le normali strade dei canali radicolari, e retrograda, più comunemente indicata come endodonzia chirurgica, per i casi in cui la via ortograda risulta preclusa per la presenza di impedimenti di natura iatrogena come perni endocanalari o strumenti rotti di difficile eliminazione, per processi di calcificazione tali da aver comportato la sostanziale sparizione del lume canalare, o per il ripetuto fallimento della terapia ortograda.
Il trattamento della polpa vitale, come gli incappucciamenti o le pulpotomie parziali nei denti decidui, vengono spesso inclusi sia nel campo dell'endodonzia che in quello dell'odontoiatria conservativa (pedodonzia).
La terapia endodontica ortograda, comunemente chiamata terapia canalare o devitalizzazione, è composta da diverse fasi:
Accesso alla camera pulpare.
Sagomatura e detersione degli spazi endodontici tramite strumenti endodontici manuali (k-files, headstrom, reamers etc.) o meccanici (strumenti in acciaio come frese di Gates e Largo, o in nichel-titanio come M2, Pro-files, Pro Taper, Lightspeed etc.) e mediante soluzioni irriganti ad azione detergente e/o disinfettante (acqua ossigenata, ipoclorito di sodio, calcio-chelanti).
Sigillatura tridimensionale di tutte le strutture del canale (compresi canali laterali e delta apicale) tramite una gomma termoplastica (guttaperca) ed un cemento canalare autoindurente, secondo le tecniche di condensazione laterale a freddo o condensazione verticale a caldo.
Controllo radiografico.
Le tecniche chirurgiche prevedono il sollevamento di un lembo mucoperiosteo sul fornice vestibolare della bocca in corrispondenza degli apici dei denti da raggiungere e l'apertura di un opercolo attraverso l'osso per raggiungere l'apice da trattare. Questo viene fresato (da cui il termine una volta usato di apicectomia) utilizzando strumenti meccanici od ultrasonici, quindi viene eseguita la preparazione di una sede per la chiusura retrograda degli spazi endodontici tramite materiali adatti (cemento all'acido ortoetossibenzoico rinforzato o mineral triossido aggregato).L'operazione si conclude con la chiusura del lembo d'accesso, ricoprendo l'opercolo che può essere o meno riempito con materiale riparativo osteogenetico, come osso autologo od analoghi sostitutivi. L'operazione viene normalmente eseguita in anestesia locale, se necessario con il supporto di sedazione cosciente.








IMPLANTOLOGIA DENTALE

Per implantologia si intende quell'insieme di tecniche chirurgiche adatte a riabilitare funzionalmente un paziente affetto da edentulismo totale o parziale mediante l'utilizzo di impianti dentali in titanio inseriti chirurgicamente nelle ossa mandibolare o mascellare con il fine di restituire la funzione masticatoria.
Gli impianti dentali risolvono in modo definitivo la mancanza di uno o più denti persi per cause diverse restituendo al paziente l'estetica e la funzionalità dei denti naturali senza rovinare i denti adiacenti. Il Centro ODONTO-MEDICAL COMPANY srl offre anche la possibilità di riavere i denti fissi entro 24 ore attraverso la tecnica dell'implantologia a carico immediato.
I Nostri punti di forza sono:
- Staff di professionisti del settore
- Processi e protocolli moderni
- Attrezzature di ultima generazione
- Attenzione al paziente.
Perchè prendere in considerazione gli impianti dentali al posto di altre soluzioni?
- Funzionalità ed aspetto uguale a quello dei denti naturali
- Per supportare gli impianti non è necessario intervenire sui denti sani.
- Gli impianti dentali non necessitano di paste adesive per mantenere i denti in posizione ed eliminano il disagio e l'insicurezza derivante dalle vecchie dentiere traballanti.
- Assicurano una soluzione stabile, duratura e soprattutto permanente.






ORTODONZIA

L'ortodonzia, anche chiamata ortognatodonzia, è quella particolare branca dell'odontoiatria che studia le diverse anomalie della costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari; Essa ha lo scopo di prevenire, eliminare o attenuare tali anomalie mantenendo o riportando gli organi della masticazione e il profilo facciale nella posizione più corretta possinile. Le tecniche ortodontiche che impiegate presso il nostro Centro puntano alla riabilitazione neuro-occlusale, rispestando la relazione mandibola-cranio (postura condilare) nel contesto della postura generale, sono particolarmente utilizzati gli apparecchi ortodontici che rispecchiano le scuole di pensiero del Prof. Pedro Planas (Barcellona, SPAGNA) e della Prof.ssa Wanda Simoes (San Paolo, BRASILE).


GNATOLOGIA

La gnatologia è una branca dell'odontoiatria che studia la fisiologia, la patologia e le funzioni della mandibola (masticazione, deglutizione, fonazione e postura) e pertanto studia i rapporti tra i mascellari, i denti, le due articolazioni temporo-mandibolare, i muscoli che muovono i mascellari e il sistema nervoso che comanda quei muscoli, compresa la lingua.
La terapia gnatologica consiste nel ristabilire i normali rapporti fra condilo mandibolare, disco articolare e fossa glenoide. Pertanto, è la posizione mandibolare reciprocamente al cranio che fa la differenza tra successo ed insuccesso. Allo scopo servono manufatti prevalentemente di resina e metallo (bite) che riposizionano la mandibola producendo allo stesso tempo un rilassamento muscolare dei muscoli masticatori e di tutti gli altri muscoli interessati.
Una volta eliminate le contratture si procede alla terapia di stabilizzazione dei risultati, che può prevedere la correzione occlusale per apposizione, per sottrazione o per modifica tramite ausili che possono andare da un semplice molaggio selettivo per eliminare interferenze (a volte causate da restauri malposti), ad un ripristino delle corrette altezze tramite onlays, corone o delle edentulie tramite protesi, infine si possono modificare posizioni dentali tramite un trattamento ortodontico.




ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

L'odontoiatria conservativa è una branca dell'odontoiatria restaurativa che si occupa della cura dei denti cariati, delle procedure per l'eliminazione della carie e di quelle relative alla chiusura delle cavità risultanti dall'eliminazione dello smalto e della dentina cariata tramite l'utilizzo di appositi materiali.
Le carie possono essere superficiali o profonde. Nel primo caso ci si limita ad asportare parte della dentina e dello smalto interessati dalla carie, otturando il dente con appositi materiali compositi.
Nelle carie profonde vi può essere un'interessamento della polpa del dente, contenente anche le fibre nervose, e allora si ricorre alla cura canalare (devitalizzazione).
Il termine conservativa indica l'obiettivo di tali cure, cioè di conservare i denti altrimenti distrutti dalla carie.






IGIENE ORALE e Sbiancamento Denti

Per Igiene Orale si intende la pulizia della cavità orale ed in senso più esteso quelle manovre per ottenerla, siano esse a livello domiciliare che a livello professionale.
Le manovre di igiene orale professionale e pulizia dei denti sono diverse:

  • Ablazione tartaro: rimozione del tartaro sopra-gengivale;
  • Polish: lucidatura delle superfici dentarie mediante pasta da profilassi;
  • Levigatura radicolare: rimozione del tartaro sub-gengivale a livello delle tasche parodontali, previa anestesia locale;
  • Levigatura radicolare a cielo aperto: analoga alla precedente previo scostamento della gengiva dei piani ossei sottostanti. Questa pratica si rende necessaria qualora le tasche parodontali raggiungano una profondità tale da impedirne una completa pulizia con le metodiche precedenti;
  • Applicazione topica di fluoro: consiste in un concentrato per la fluorizzazione topica dello smalto dentario e per l’aumento della resistenza alla carie dentaria;
  • Istruzione all’igiene orale domestica: vengono impartite le istruzioni per il corretto spazzolamento e mantenimento della salute orale.





PARODONTOLOGIA

La parodontologia si occupa della salute delle gengive e delle strutture di sostegno del dente ad esso strettamente collegate. La parodontologia si occupa anche delle malattie che interessano il parodonto; queste vengano chiamate genericamente malattie parodontali o parodontopatie o piorrea (termine storico oggi ancora utilizzato dalla popolazione).
Quali sono le cause di malattia parodontale?
- Placca e tartaro: è la causa principale di malattia parodontale.
- Fumo: è uno dei fattori al mondo più importante.
- Predisposozione ereditaria.
- Gravidanza.
- Stress.
- Farmaci.
- Bruxismo
- Diabete ed altre malattie.
Sottoponetevi subito ad una visita in caso di:
- Gengive che sanguinano facilmente, gengive rosse, gonfie o sensibili
- Gengive che si ritirano.
- Alito cattivo e sapore sgradevole persistente.
- Denti con mobilità evidente.





PROTESI

Il Centro Odonto-Medical Company srl del Dott. Renato Pancallo e del Dott. Andrea Pancallo attraverso la competenza di odontotecnici altamente specializzati propone la soluzione alle problematiche di estetica dentale mediante l'utilizzo di protesi dentarie.

Protesi mobili:
Le protesi mobili sono adatte a sostituire denti andati persi, sono ancorate ai denti residui o appoggiate selle gengive se i denti sono mancanti del tutto. Vanno rimosse e pulite dopo ogni pasto.

Protesi fissa:
Le protesi fisse consistono in denti artificiali che vengono posizionati in bocca sfruttando l'appoggio su elementi residui che vengono appositamente preparati ovvero ridotti di volume attraverso strumenti rotanti.

Il Centro Odonto-Medical Company srl per garantire una maggiore qualità ed estetica si avvale anche di corone e faccette  in ceramica integrale senza utilizzo di metallo per aumentare l'efficacia delle forme e del colore.




RADIOFREQUENZA

MEDICINA ESTETICA NON INVASIVA
Il macchinario che eroga la radiofrequenza permette il ringiovamento della pelle, la riduzione delle rughe e il rassodamento dei tessuti.
La radiofrequenza, infatti, stimola l'attività fibroblastica e genera una neo-angiogenesi. I fibroblasti producono fibre collagene e fòbre elastiche, la neo-angiogenesi migliora la circolazione ed il Turnover cellulare. Queste azioni combinate danno tono al derma e la pelle, così trattata, appare più giovane, compatta e luminosa, garantendo risultati immediati su rughe, lassità cutanee e cellulite. L'effetto lifting è immediato e migliora progressivamente nel tempo.





SEDAZIONE

La sedazione cosciente per via inalatoria per il paziente una situazione di piacevole rilassamento psichico e muscolare con mantenimento della collaborazione attiva.
La maggiore indicazione resta, naturalmente, il trattamento della paura e dell'ansia connesse con la terapia da praticare. Se non fosse per i rari casi di incompatibilità soggettiva, la sedazione inalatoria potrebbe essere, di fatto, l'unica tecnica di sedazione richiesta per il trattamento delle angosce connesse con l'odontoiatria.
La scomparsa dell'ansia, unita ad una sensazione di piacevole rilassamento, un relativo innalzamento della soglia dolorifica, un'importante diminuzione del riflesso faringeo e una serie di altre interessanti sintomatologie, (quali la stabilizzazione del battito cardiaco e della pressione arteriosa, la contrazione temporale, il non ricordo dolorifico né il suo accumulo), fanno della sedazione cosciente inalatoria la tecnica sedativa più prossima a quella ideale.
In odontoiatria la somministrazione di protossido d'azoto e ossigeno viene effettuata attraverso una mascherina nasale utilizzando moderne apparecchiature elettroniche (sedation machines) appositamente tarate. La tecnica trova indicazione in tutti gli interventi odontoiatrici, dalla semplice detartrasi ai più complessi interventi di chirurgia orale, soprattutto in quei pazienti che manifestano un elevato livello di ansia migliorando il livello esecutivo e abbreviando considerevolmente i tempi operativi. I vantaggi per l'operatore, sono molti: la semplicità della metodica, l'induzione veloce e la rapida eliminazione della sostanza che consente al paziente di lasciare lo studio subito dopo l'intervento. Va inoltre sottolineata la sicurezza della tecnica che garantisce il mantenimento della coscienza e dei riflessi tutelari del paziente, in un contesto di assoluta mancanza di rischi.



@studiodentisticopancallo
Torna ai contenuti | Torna al menu